Salta al contenuto principale Salta al menu principale

L'ultimo via libera al piano di riqualificazione del Villaggio La Marmora

Politiche sociali

L'ultimo via libera è arrivato in giunta: la prossima tappa, per il progetto di riqualificazione del Villaggio La Marmora, è sulle scrivanie della presidenza del Consiglio dei Ministri, per partecipare al bando nazionale dedicato alle periferie urbane dei capoluoghi di provincia. La seduta dell'esecutivo cittadino di oggi, giovedì 25 agosto, ha approvato il piano in tempo per essere consegnato entro i termini del bando, che scade il 30 agosto. L'esito della selezione si conoscerà il 28 novembre.

Il progetto ha un valore complessivo di oltre 5,5 milioni di euro (5.544.880 per la precisione) e ha già ottenuto il voto unanime del consiglio comunale nella seduta di martedì 19 luglio. Sono diciotto gli interventi per cui sono stati richiesti i finanziamenti. Ecco l'elenco con i relativi importi:

- Riqualificazione dei servizi igienici e delle aree verdi a corredo di mercato di piazza Falcone e skate park (300mila euro)
- Adeguamento della ludoteca di via Dorzano (600mila euro) collegato alle azioni sociali di accompagnamento "Famiglie in gioco" (75mila euro) che, anche attraverso un prolungamento degli orari di apertura il sabato e la domenica consentano ai genitori di partecipare ai giochi e ai laboratori dei bimbi, ma anche a seminari con esperti su temi educativi.
- Riqualificazione del condominio solidale di piazza Molise (120mila euro) collegata ad azioni sociali di accompagnamento "L'abitare indipendente" (120mila euro), utilizzando per esempio gli spazi comuni del condominio ma anche le altre strutture presenti nel quartiere (come la Casa di Giorno), per favorire la socializzazione e il mutuo aiuto tra i residenti.
- Riqualificazione energetica ed accessibilità della Casa di Giorno (300mila euro)
- Ristrutturazione del fabbricato di proprietà comunale di via Ponderano 12 (360mila) per trasformarne una parte in "alloggio di sgancio", ovvero una prima casa per i neo-maggiorenni cresciuti in comunità che li accompagni verso la piena indipendenza e l'inserimento nella società; questo segmento di progetto ha il valore di 170mila euro.
- Rifacimento di spogliatoi, servizi e terreno di gioco al campo sportivo di via Gersen (700mila euro).
- Lavori vari alla piscina comunale (800mila euro).
- Realizzazione di piste ciclabili lungo le direttrici Nord-Sud ed Est-Ovest (160mila euro) anche in base alle indicazioni ottenute dalla commissione per la mobilità sostenibile.
- Rigenerazione del parco giochi di via Valle d'Aosta (110mila euro).
- Rigenerazione del parco giochi al giardino Padre Bonzanino tra via Piemonte e via Umbria (87.380 euro)
- Riqualificazione di viali alberati e verde connettivo (50mila euro).
- Ristrutturazione fabbricato di proprietà comunale di via Ponderano 7 (200mila euro).
- Ristrutturazione fabbricato di proprietà comunale di via Ponderano 11 (320mila euro).
- Rigenerazione del parco giochi dello stadio La Marmora-Pozzo (72.500 euro).

La maggior parte dei progetti edilizi sono già stati approvati nei due programmi delle opere pubbliche del 2015 e del 2016. Per nove di questi la giunta di lunedì ha provveduto ad approvare i progetti definitivi che ancora mancavano. Dal momento che il bando non può finanziare lavori già partiti, però, bisognerà attenderne l'esito prima di vedere i primi cantieri, anche in caso di opere il cui iter burocratico è già stato avviato.