Salta al contenuto principale Salta al menu principale

Vietati in città i botti di Capodanno

Niente botti o fuochi d'artificio in città dal 31 dicembre al 1 gennaio: lo ha stabilito l'ordinanza firmata dal sindaco Marco Cavicchioli, come è ormai consuetudine degli ultimi anni. Il divieto vale per 48 ore e comprende tutti i giochi pirotecnici che producono rumore. Le ragioni sono prevenire danni fisici a chi li maneggia, danni al patrimonio pubblico e privato e all'ambiente circostante e conseguenze negative per gli animali, i più spaventati dalle detonazioni e dalle esplosioni.

L'ordinanza darà modo alla polizia municipale e alle forze dell'ordine di intervenire in caso di mancato rispetto della disposizione. Le sanzioni previste variano da 25 a 500 euro.

AllegatoDimensione
PDF icon L'ordinanza sui botti di Capodanno1.04 MB