Salta al contenuto principale Salta al menu principale

Sostegno alla locazione

Il Fondo sostegno locazione è destinato ai cittadini residenti in Piemonte, che appartengono alle fasce economicamente più deboli, a parziale rimborso del canone di locazione regolarmente pagato  per un immobile ad uso abitativo di categoria catastale A2, A3, A4, A5 e A6.
La Regione Piemonte ha approvato i requisiti per l’accesso e i criteri di ripartizione delle risorse per gli anni 2019 e 2020

QUANDO E COME SI PRESENTA LA DOMANDA

Il periodo di apertura del bando, sia per il 2019 che per il 2020, è

dal 1° settembre 2020 al 30 settembre 2020

La domanda deve essere presentata al proprio Comune di residenza alla data del 1° settembre 2020. Per il Comune di Biella sono previste le seguenti modalità:

1 – telefonare dal lunedì al venerdì – dalle h. 8,30 alle h. 13,00 per la verifica telefonica sul possesso dei requisiti (015/3507855 - 015/3507415). Prima di chiamare si dovrà avere sottomano: ISEE 2020 (rigo: somma di redditi dei componenti del nucleo), ricevute pagamento canoni locazione 2019 e 2020);

2 – Se in possesso dei requisiti previsti, differenti per le 2 annualità, nella stessa telefonata verrà fissato appuntamento per la consegna della domanda, presso lo Sportello Politiche Abitative – Via Tripoli 48 – 3° piano;

3 – Il modulo per la domanda può essere scaricato dal sito oppure richiesto via mail a: bandolocazione@comune.biella.it

Moduli prestampati saranno disponibili al pianterreno (fuori dalla porta verde d’ingresso ai Servizi Sociali) e al 3° piano all’esterno dell’Ufficio Politiche Abitative;

4 – A corredo della domanda è necessario presentare i seguenti documenti:

- copia del contratto di affitto, validamento registrato dall’Agenzia delle Entrate (non sup. a €.6.000 annui)

- copia delle ricevute di pagamento relative ai canoni del 2019 e del 2020 oppure dichiarazione del proprietario o della banca in caso di bonifico bancario

- copia di un documento di riconoscimento del richiedente (es. carta d’identità, patente di guida, passaporto)

- copia del titolo di soggiorno in corso di validità (in caso di cittadini extraxomunitari)

5 – All’appuntamento si dovrà arrivare con la domanda compilata in ogni sua parte e con la documentazione da allegare già fotocopiata. Viste le restrizioni per l’accesso non si effettueranno fotocopie, si raccomanda comunque di non creare assembramenti allo sportello.

CHI PUO’ PARTECIPARE?

Avranno diritto al Fondo 2019

  • coloro che hanno un reddito complessivo da ISEE in corso di validità uguale o inferiore a €. 13.338,26, al netto degli oneri accessori, e incidenza del canone dovuto e corrisposto sul reddito complessivo da ISEE superiore al 28%. (ES: per reddito complessivo da ISEE pari a € 10.000,00 il canone deve essere superiore a € 2.800,00 annui)

Avranno diritto al Fondo 2020

  • Fascia A: coloro che hanno un reddito complessivo da ISEE in corso di validità uguale o inferiore a €. 13.338,26, al netto degli oneri accessori, e incidenza del canone dovuto e corrisposto sul reddito complessivo da ISEE superiore al 14%. (ES: per reddito complessivo da ISEE pari a € 10.000,00 il canone deve essere superiore a € 1.400,00 annui)
  • Fascia B: coloro che hanno un reddito complessivo da ISEE in corso di validità superiore a €. 13.338,26 ma inferiore a €. 25.000,00, al netto degli oneri accessori, e incidenza del canone dovuto e corrisposto sul reddito complessivo da ISEE superiore al 24%. (ES: per reddito complessivo da ISEE pari a € 20.000,00 il canone deve essere superiore a € 4.800,00 annui)

CHI NON PUO’ PARTECIPARE?

Sono esclusi da Fondo coloro che:

  • per gli interi anni 2019 e 2020risultano essere stati assegnatari di un alloggio di edilizia sociale (In caso di assegnazioni di alloggio di edilizia sociale avvenute nel corso degli anni 2019 e 2020, va computato, ai fini del contributo per la locazione, soltanto l’eventuale canone di locazione corrisposto in qualità di conduttore di alloggio di edilizia privata)
  • i conduttori per gli interi anni 2019 e 2020 di alloggi fruenti di contributi pubblici (ad es. alloggi di cooperative edilizie di abitazione)
  • i beneficiari di contributi ASLO e/o FIMI
  • i conduttori di alloggi che hanno beneficiato nell’anno 2019 e/o 2020 del reddito o pensione di cittadinanza
  • i conduttori all’interno del cui nucleo familiare siano presenti titolari di diritti esclusivi di proprietà, usufrutto, uso e abitazione su immobili (di qualunque categoria catastale) ubicati in territorio italiano.

AMMONTARE DEI CONTRIBUTI

Contributo Fondo 2019

Il contributo teorico riconoscibile è costituito dalla somma occorrente per abbattere il rapporto del canone sul reddito complessivo del nucleo al 28% e non può, in ogni caso, essere superiore a €.3.000. Il contributo teorico è riconosciuto in misura differenziata, rispetto alle fasce reddituali dei richiedenti, come segue:

100% per reddito complessivo del nucleo fino a €. 6.669,13

  75% per reddito complessivo del nucleo tra €. 6.669,14 e €. 10.000,00

  50% per reddito complessivo del nucleo tra €. 10.000,01 e €. 13.338,26

Il contributo effettivo sarà calcolato in base alle domande valide, con una distribuzione proporzionale delle risorse disponibili tra tutte le famiglie aventi diritto.

Contributo Fondo 2020

Fascia A: Il contributo teorico riconoscibile è costituito dalla somma occorrente per abbattere il rapporto del canone sul reddito complessivo del nucleo al 14% e non può, in ogni caso, essere superiore a €.3.000.

Fascia B: Il contributo teorico riconoscibile è costituito dalla somma occorrente per abbattere il rapporto del canone sul reddito complessivo del nucleo al 24% e non può, in ogni caso, essere superiore a €.2.300.

Il contributo effettivo erogabile ai beneficiari è determinato da ciascun Comune capofila applicando al contributo teorico la medesima percentuale di riparto delle risorse effettivamente disponibili. L’accesso alla ripartizione di cui alla fascia B è condizionato alla integrale soddisfazione del fabbisogno delle domande di fascia A come raccolto dai Comuni. Qualora le risorse non siano sufficienti per l’integrale soddisfacimento della fascia B, esse vengono assegnate ai richiedenti in base al reddito più basso e all’incidenza del canone più alta.

Informazioni

Rispetto al Fondo Sostegno Locazione 2019, con il Fondo Sostegno Locazione 2020 cambiano i soli requisiti reddituali e di calcolo dei contributi in conseguenza della maggiore entità delle risorse disponibili nel 2020.

Il calcolo del contributo sarà effettuato dai Comuni con l’ausilio di una procedura informatica messa a disposizione da Regione Piemonte.

Allegati

AllegatoDimensione
Icona del PDF Bando174.52 KB
Icona del PDF Schema di domanda284.75 KB
Icona del PDF Determina Regionale n. 652/A1418A617.72 KB
Icona del PDF Delibera di Giunta n. 22778.35 KB