Salta al contenuto principale Salta al menu principale
La nuova funicolare in funzione

Un centenario e due bambini inaugurano la funicolare

Il pulsante che ha fatto partire il viaggio inaugurale della nuova funicolare lo ha premuto Silvio Biasetti, l'alpino che con i suoi 105 anni è il decano dei biellesi. Insieme a lui, sulla cabina che per la prima volta ha percorso il dislivello tra piazza Curiel e il Piazzo, c'erano Adele Seira e Giovanni Perrone, due bimbi nati nel 2018, «la storia e il futuro» come ha detto il sindaco Marco Cavicchioli, «sperando che sia il migliore augurio per la funicolare e per la nostra città».

La cerimonia di inaugurazione di martedì 10 luglio ha aperto un nuovo capitolo nella storia del mezzo di trasporto più caratteristico della città, una storia riassunta a capitoli in una serie di pannelli installati nella stazione di valle. Non è stata l'unica novità per i molti cittadini che ieri hanno partecipato alla piccola festa: i vetri che rivestono gli accessi alle cabine, in ottemperanza alle norme di sicurezza, i display che indicano la posizione delle cabine stesse, il fatto che siano i viaggiatori a “governare” chiamata e partenza attraverso i pulsanti sono state le prime piccole sorprese. Il resto delle novità è concentrato nella stazione di monte, dove il punto di arrivo è all'altezza dell'uscita della stazione stessa, in modo da eliminare tutte le barriere architettoniche. «La funicolare è una cerniera tra i due cuori della città» ha ribadito Cavicchioli, che ha ringraziato tutti coloro che hanno partecipato a questo progetto, «dagli assessori Sergio Leone e Valeria Varnero, al dirigente dell'ufficio tecnico Davide Graziano Patergnani fino alle imprese che hanno lavorato sodo per consegnare alla cittadinanza questo impianto. I primi mesi saranno di rodaggio, come è naturale per una struttura del tutto nuova. Ma speriamo che trovi l'apprezzamento dei viaggiatori».

Il sindaco ha sottolineato il fatto che sulla nuova funicolare si viaggia gratis, «così come è gratis il parcheggio nell'area ex Boglietti, sperando che questo dettaglio stimoli a salire più volentieri al Piazzo». Nelle sue parole c'è stata anche gratitudine per Unione Europea e Regione Piemonte: «La prima ha concesso i fondi che hanno co-finanziato l'opera, la seconda ha consentito di ottenerli, essendo l'ente gestore».

Una prima festa per la nuova funicolare, che funziona regolarmente dalle 7 alle 24 e, il venerdì e il sabato, fino alle 2 del mattino, sarà in programma la sera di domenica 15 luglio. Dalle 19,30 alle 23 Palazzo Ferrero e Palazzo La Marmora offriranno una serata di musica dal vivo con l'aiuto di UpbEduca e Biella Jazz Club. Suoneranno Ninaì e The Red Cats, The Situazionisti e i Quinta Rua. Sulle cabine della funicolare viaggeranno gli attori Valeria Ubertino, Elena Carta, Carola Sagliaschi e Gianfranco Pavetto per leggere ai passeggeri brani di libri di viaggio. E chi presenterà alla biglietteria di palazzo Ferrero un selfie scattato nella cabina della funicolare potrà entrare gratis alle mostre del festival Viaggio, ospitate nei tre palazzi del polo culturale del Piazzo che resteranno aperte in via eccezionale fino alle 23.

L'opera è stata portata a termine dalle imprese Bonifacio di Candelo, che si è occupata dei lavori di muratura alle due stazioni e ai binari, e Maspero di Appiano Gentile (Como) che ha costruito le due cabine e realizzato il nuovo sistema di trazione. Il costo dell'intervento è stato di circa 1,6 milioni di euro, co-finanziati con i fondi europei per turismo e cultura. La funicolare era ferma dal 26 maggio del 2017, dopo alcuni mesi di proroga al funzionamento dell'impianto, che era giunto al “fine vita tecnico”, scadenza che imponeva una revisione completa.

A questo link si trovano le informazioni utili sul funzionamento della funicolare.

Area tematica: